News

 


Addio Ettore Masina

Martedì 27 giugno scorso si è spento all’età di 88 anni Ettore Masina. Giornalista, esperto vaticanista, parlamentare in commissione per il diritti umani e filantropo; grande amico del popolo palestinese con padre Paul Gauthier è stato il fondatore della rete di solidarietà internazionale “Radié Resch“ intitolata ad una bambina palestinese da lui conosciuta e morta di polmonite  dopo che Israele le aveva demolito la casa. 

Grande amico di don Paolo e di tutti coloro che lottano per la Giustizia e la libertà di informazione, non ha mai esitato a schierarsi a favore dei poveri e dei suoi ideali anche a costo di veder stroncata la sua carriera di giornalista in RAI: ha sempre saputo coniugare comunismo e cristianesimo, impegno politico e sensibilità umana.

Ricordo il mio primo incontro con Ettore a Fano in occasione del decennale della morte di don Paolo, la sua relazione magistrale “Don Paolo e la Giustizia” tenuta ai ragazzi delle scuole medie; ho avuto poi il piacere di incontrarlo più volte negli anni ma avrò sempre nel cuore l’ultimo incontro con lui,  già malato, e  con sua  moglie   Clotilde  nel 2014,   nella  loro  casa  di Roma, un incontro  dolcissimo e al tempo  stesso profondissimo e ricco di significato.

Delia, appena saputo della sua morte mi ha scritto: “... la fila degli amici si allunga. Sicuramente loro staranno scambiandosi le notizie di qua, con tristezza? con sfiducia, con rammarico? No, di lá loro possono vedere che la semente era buona, chi non l’ha saputa curare siamo quelli di qua. Loro hanno seminato bene e prima o poi, nonostante tutto e tutti, i germogli sbocceranno.”

A Clotilde, a i suoi tre figli e ai numerosi nipoti il più affettuoso abbraccio mio personale e degli amici dell’APITO

Roberto Ansuini 

13/7/2013

L'iniziativa APITOPERITIVO prevista per oggi è rinviata causa maltempo a domani DOMENICA 14 Luglio 2013 ore 20 sempre alla Rocca Malatestiana di Fano.

27/6/2013 ORE 17

ANNULLATO IL CONCERTO DI MARCO POETA A FANO PREVISTO PER LUNEDI 1 LUGLIO

Assemblea nazionale 2013

Ponte Rio - Si è svolta sabato 11 maggio a Ponte Rio l’assemblea nazionale dell’associazione “don Paolo Tonucci – Apito” che ha approvato il bilancio consuntivo 2012. Ad aprire i lavori il presidente Roberto Ansuini che nella sua relazione ha evidenziato come le attività dell’associazione sono state rivolte principalmente alla sensibilizzazione, formazione e coinvolgimento di ragazzi delle scuole dell’infanzia ed elementare di Fano, a sottolineare il ruolo prevalentemente educazionale che l’Apito svolge sul territorio. L’associazione, che conta 21 soci a livello nazionale e 13 a livello locale, raggruppati nel Comitato Marche nato nel 2012, opera poi con i propri volontari e con personale qualificato in Brasile, a Camacari, gestendo vari progetti di cooperazione e sostenendo una scuola dell’infanzia che rende possibile l’accesso alla scolarizzazione ai bambini che si trovano in situazioni di povertà. Una realtà questa che nasce sulla scia del lavoro svolto dal Missionario don Paolo Tonucci prima e da don Marco Presciutti poi e che continua la sua missione adeguandosi ai cambiamenti sociali che il Brasile sta subendo in questi anni. Anche una delegazione di giovani che andranno alla GMG (Giornata Mondiale Giovani) a Rio nel mese di luglio farà tappa presso la sede dell’Apito Brasile a rinsaldare il legame forte che ha sempre unito le due comunità. La situazione contabile dell’Associazione, ha concluso il presidente, è da considerarsi stabile nonostante la situazione  economica che stiamo vivendo e l’auspicio è quello di incrementare sia le entrate che il numero di volontari che si rendono disponibili per collaborare alle varie iniziative che vengono organizzate durante l’anno. E’ possibile seguire le attività dell’associazione sul sito istituzionale all’indirizzo www.associazioneapito.org.

Marco Gasparini

 

Testimonianze su Don Renzo Rossi

Si è spento a Firenze all'età di 88 anni DonRenzo Rossi,  che ha condiviso con Don Paolo  gli anni duri della dittatura a Salvador Bahia( nella foto entrambi giovanissimi  nella loro casa di Fazenda Grande).  Come Paolo ha sempre lottato per difender i diritti degli ultimi, dei più poveri deidiseredati  dei carcerati , in Brasile e non solo. Con il suo transito in  cielo se ne va per noi dell'APiTO e per tutti un pezzo di storia , abbiamo perso un 'altro grande maestro e un grande amico . Lo ricordiamo più volte a Fano celebrare la liturgia in occasione degli anniversri delle morte di Paolo : ci piace ricordare di lui il sorriso da cui traspariva nitida una vita vissuta  in perfetta armonia con il creato e con le sue creature .