Inaugurata   alla Memo  la

 

BIBLIOTECA   MULTICULTURALE 

Sabato 11 novembre 2017 alle ore 17 presso la Mediateca Montanari si è svolta l’inaugurazione della Biblioteca multiculturale realizzata dall’APiTO Marche in collaborazione con la  Mediateca e l’assessorato alle biblioteche del Comune di Fano. 

Roberto Ansuini  dell’APiTO e Valeria Patregnani direttrice della Mediateca hanno presentato  ai tanti bambini ed adulti intervenuti  le finalità dell’iniziativa sottolineando come la biblioteca rappresenti un ulteriore prezioso tassello della collaborazione ormai pluriennale tra l’associazione e la Mediateca, inserito nel grande progetto condiviso che è Piacere di conoscerti.

Roberto ha spiegato come si tratti di uno spazio multi ed interculturale nel quale troveranno collocazione libri prodotti dalla creatività di bambini e ragazzi  nei diversi laboratori che l’APiTO, da anni  attento a progetti di accoglienza ed incontro con persone di origine straniera presenti da più o meno tempo nel territorio  e ultimamente anche con richiedenti asilo, ha svolto prevalentemente  in ambiti educativi (scuole,  Mediateca, strutture di accoglienza, laboratori in contesti di feste  cittadine ), ma anche uno spazio  dedicato all’incontro, alla  narrazione e costruzione di nuovi libri che raccontino storie del mondo e dal mondo. Lo scopo è quello di offrire testi di vario tipo fatti interamente da bambini,   ragazzi  e non solo e metterli a disposizione per la lettura e perché restino a memoria  di questi incontri.      Saranno attivati laboratori creativi  presso la Mediateca,  nelle scuole e in altri luoghi idonei  della nostra città.   Perché?  Per ascoltare, narrare, illustrare  storie di culture diverse, che appartengono a  persone che vivono nella nostra città o che sono semplicemente ospiti di passaggio. La conoscenza della diversità è una risorsa per crescere consapevoli e responsabili e anche  per comprendere meglio sé stessi. L’intero progetto intitolato “Un libro tira l’Altro” si avvarrà anche del supporto e collaborazione di associazioni ed enti quali Millevoci, Millemondi, Nuovo Orizzonte, Africa Chiama, Cooperativa Labirinto, Servizi Educativi del Comune di Fano, Cremi, Assessorato alla cultura, Ambito territoriale, Fano Città dei bambini e delle bambine. 

I laboratori saranno condotti dalle nostre amiche Marina Bragadin (narratrice) e Cinzia Antinori  (illustratrice) con la supervisione di Paola Conversano. 

Marina Bragadin ha poi letto ed illustrato ai bambini presenti il grande libro (180X90)        IL SOGNO DI PINOCCHIO, realizzato dai bambini in occasione de Il Paese dei Balocchi dello scorso agosto , una storia “aperta” di un pinocchio nero che si trova a galleggiare nel mar mediterraneo, perso dal suo padroncino Asad, sogna ….per poi ritrovasi umano nella rete di un pescatore. Ne è seguito un laboratorio “Amico Asad, dove sei?” in cui ai bambini si è chiesto di suggerire con disegni e parole la prosecuzione della storia.

A conslusione della serata Roberto Ansuini ha voluto ringraziare  la Mediateca Montanari per l’accoglienza dell’intero progetto, La Nautilus Pubblicità dei fratelli Carboni per la donazione della struttura e della stampa del grande libro e la BCC di Fano per il contributo  dato alla realizzazione del progetto “Un libro tira l’Altro”. 

CENA SOLIDALE DI APITO 2017

Si è svolta mercoledì 11 ottobre a Fano, nei locali dell’Oratorio San Cristoforo, la cena solidale dell’associazione Apito onlus, in coincidenza con la presenza in Italia di Delia Boninsegna (presidente Apito Brasile) e  di Mons. Giovanni Tonucci. Durante la serata, a cui hanno partecipato oltre 100 sostenitori alla presenza tra l’altro del Vicario Pastorale Don Marco Presciutti  e del direttore del Centro Missionario Don Giancarlo De Santi,  Delia ha portato la sua testimonianza  sulla situazione del Brasile tutt’altro che semplice. Il Brasile - ha detto Delia – sta passando un periodo fatto di grandi conflitti sociali  interni, tanti giovani finiscono con l’entrare nel giro della droga e della delinquenza metropolitana; furti e violenze sono purtroppo all’ordine del giorno così come la morte di decine di giovani minorenni ogni settimana morti ammazzati, ormai questa triste situazione non fa più nemmeno notizia. Abbiamo fatto molto fino ad oggi per i bambini –ha concluso Delia - ma ora dobbiamo lavorare con i giovani. La nostra missione non è più portare avanti l’asilo, che a breve potrebbe essere acquisita dal Municipio di Camacari, ma lavorare sulla formazione dei giovani a fianco delle famiglie e della Chiesa locale. Pienamente riuscita la serata,  ha sottolineato Roberto Ansuini, presidente Apito Italia, che aveva l’obiettivo  primario di raccogliere fondi per il progetto “un libro tira l’Altro”. Il progetto prevede infatti la realizzazione all’interno della “Memo” di Fano di una  biblioteca interculturale che possa raccogliere i libri realizzati dall’associazione e da realizzare con l’attivazione di una  serie di laboratori che vedranno coinvolti anche i bambini di immigrati e i loro genitori chiamati a condividere la loro storia e la loro cultura.

Marco Gasparini

La Città da giocare  -  2017

L'Associazione Don Paolo Tonucci, Comitato Apito Marche è stata presente dalle 15 e 30 alle 19 con:

  • mostra disegni realizzati dai richiedenti Asilo delle strutture presenti nel territorio,  realizzate nell'ambito del progetto "Piacere di Conoscerti"
  • Esposizione di materiali e libri realizzati  nel progetto "Crescer Juntos"  -  gemellaggio tra scuole dell'infanzia  : Escola Infantil de Apito di Camaçari (Bahia BR)  e C.Collodi  dell'Istituto Padalino di Fano 
  • Laboratorio creativo "Faccia a faccia" : attività grafico - pittoriche e  manipolative con utilizzo di materiali di recupero animato  da Cinzia Antinori

SABATO 8 APRILE 2017 

CA' RAMARRA - SAN BIAGIO, FANO

PER VEDERE IL SERVIZIO SU TGWEB/DIOCESI  CLICCA SULLA LOCANDINA 

UN DRITTO USURPATO NELLA MAGGIOR PARTE DEL MONDO

Venerdì 24 febbraio è stata effettuata la presentazione del libro del dottor Gabriele Pagliariccio alla Memoteca Montanari 

 

Morire senza salute è morire senza aver diritto ad una assistenza sanitaria adeguata e gratuita. Venerdì 24 febbario la sala Ipogea della Mediateca Montanari ha ospitato la presentazione del libro “Morire Senza Salute” (edito da Dissensi) di Gabriele Pagliariccio, chirurgo vascolare e operatore in molti ospedali in nazioni povere. Pubblicazione che gode della prefazione di Don Luigi Ciotti di Libera.

Nella maggior parte del mondo questo diritto è usurpato, drammaticamente negato: si è condannati a morire sulla porta di un ospedale se non si hanno i soldi con cui pagarsi le cure. L’incontro è stato aperto dal dott. Roberto Ansuini, presidente di APITO ed ha ospitato gli interventi di Massimo Seri, sindaco di Fano e di monsignor Armando Trasarti, Vescovo della diocesi fanese. A coordinare l’incontro è stato il giornalista Marcello Pagliari, che ha puntualizzato insieme all’autore come la salute debba essere un diritto di tutti e non un privilegio di pochi legato al denaro, alla razza, al sesso od a qualsiasi altro discriminante. In chiusura dell’incontro la dr.ssa Patrizia Bechi, anestesista dell’ospedale Salesi di Ancona, ha raccontato la propria esperienza come volontaria con i ragazzi dell’Operazione Mato Grosso in Perù ed Ecuador dove ha prestato la propria professionalità gratuitamente per i più poveri.

 

I proventi dell’autore riguardo al libro saranno interamente devoluti all’ospedale Claudio Benati di Zumbahua in Ecuador gestito dai volontari dell’operazione Mato Grosso che garantisce l’accesso alle cure a chiunque ne abbia necessità. 

 

 https://www.facebook.com/Morire-Senza-Salute-593818400825501/ 

 

 

http://www.dissensi.it/content/morire-senza-salute-di-gabriele-pagliariccio-introduzione-di-luigi-ciotti.html

17.01.2017 - Consegnati 2500 €

a Mauro Falcucci, sindaco di Castelsantangelo sul Nera 

 

Si è conclusa l’iniziativa    UN NATALE PRO TERREMOTATI organizzata dalla Cooperativa  sociale “Il Pino” e da “APiTO Marche”  in collaborazione con la Pro Loco di Fano.  Martedì 17 gennaio alle ore 11 presso la Sala della Concordia  si è tenuta la conferenza stampa per la consegna della somma ricavata nell’iniziativa al sindaco di Castelsantangelo sul Nera Mauro Falcucci alla presenza del sindaco di Fano Massimo Seri (nella foto insieme a Roberto Ansuini ed  Alba Tonelli del "Il Pino".

La cooperativa Il Pino e l’APiTO Marche in occasione delle feste natalizie da anni destinano una somma di denaro alla solidarietà. Quest’anno, insieme, hanno voluto rivolgere la loro solidarietà alle popolazioni terremotate della Marche destinando una cifra complessiva di 2000 € all’acquisto di prodotti alimentari, direttamente dai produttori della zona di Arquata del Tronto e di San Severino.  Grazie alla collaborazione con la Pro Loco,  le due associazioni hanno poi organizzato, con i prodotti acquistati, un mercatino solidale nel periodo natalizio nel centro storico di Fano. Visto l’ottima risposta da parte dei fanesi all’iniziativa già dopo la prima uscita, con quanto incassato sono stati acquistati altri prodotti per un valori di 1000 €. Al termine  sono stati complessivamente raccolti, al netto dei 1000 € reinvestiti,  2500 €  che sono stati  donati   a Mauro Falcucci,   sindaco di Castelsantangelo sul Nera per le opere di ricostruzione del paese.  

 L'iniziativa si aggiunge alle tante altre iniziative pro terremotati realizzate negli ultimi mesi nel comune di Fano : la sua peculiarità sta nel doppio intervento solidale a favore dei produttori locali e della comunità con una donazione complessiva di 5.500 € ( 3000 € ai produttori e   2500 € alla comunità).

 Il sindaco Falcucci ha inviato questa lettera di ringraziamento:

 

2-3-4 settembre 2016

Corte S.Arcangelo, Piazza Amiani, Mediateca Montanari - Fano

X  EDIZIONE 

Inaugurazione

13 DICEMBRE

17 DICEMBRE - HO CERCATO E HO TROVATO

19 DICEMBRE - Gruppo S.O.U.L.

20 DICEMBRE